Vicolo Boccacavalla 3/F 31044 Montebelluna (TV)
0423.289090
info@bbinternational.com

B+B incontra l’ Industry 4.0

Da qualche tempo sentiamo parlare di Industry 4.0, un termine coniato dai tedeschi che in casa nostra traduciamo con “fabbrica intelligente” collegandoci alla quarta rivoluzione industriale.

Il 15 marzo alcuni esponenti di B+B sono andati a visitare il polo tecnologico di Pordenone per accrescere e conoscere la propria cultura in merito ai temi dell’industria 4.0.

In questo modo è stato possibile scoprire tutte le svariate possibilità offerte alle aziende per poter aumentare il proprio livello tecnologico di produzione e innovazione.

“Industria 4.0 è un processo produttivo in grado di far circolare e gestire le informazioni legate alla generazione di valore aggiunto tra i vari componenti del sistema produttivo tra loro interconnessi (macchine, esseri umani, prodotti e sistemi informatici).”

Affinché un bene possa essere definito «interconnesso» è necessario e sufficiente che scambi informazioni, in modo aperto e sicuro, con sistemi interni (es.: sistema gestionale, sistemi di controllo dell’automazione industriale, magazzino, altre macchine dello stabilimento, ecc.) ed esterni (es.: clienti, fornitori, altri siti di produzione, supply chain, ecc.) per mezzo di un collegamento basato su specifiche documentate, disponibili pubblicamente e internazionalmente riconosciute (es.: TCP-IP, HTTP, MQTT, ecc.) e sia identificato univocamente, al fine di riconoscere l’origine delle informazioni e garantire la sicurezza dei dati, mediante l’utilizzo di standard internazionalmente riconosciuti (indirizzo IP).

 


Viene chiamata la quarta Rivoluzione Industriale proprio perché è un netto cambiamento, per chi implementa questo tipo di politiche  rispetto alla produzione attualmente presente nella maggioranza di esse. Non è necessario solo uno sforzo economico o tecnologico ma anche e soprattutto un’attitudine aziendale differente e propositiva che deve poter creare un flusso informativo tra tutti i processi.

Quando parliamo di industria 4.0 generalmente ci si riferisce ad una serie di cambiamenti nei modi di produzione (come si producono beni e servizi). E forse, come scenario possibile, anche dei rapporti di produzione (tra datore di lavoro e lavoratore, per esempio, ma qui si apre un altro capitolo).

Il documento «Industry 4.0, la via italiana per la competitività del manifatturiero». individua alcune aree dove intervenire per tenere anche l’Italia al passo con una epocale trasformazione in atto:

 
Rilanciare gli investimenti industriali in ricerca e sviluppo;

Aiutare la crescita delle imprese, ovvero: piccolo non è per forza bello

Favorire le nuove imprese innovative (startup);

Definire criteri di azione condivisi a livello europeo;

Cybersecurity e tutela della privacy;

Migliorare le infrastrutture di rete e diffondere conoscenze approfondite sull’industria 4.0;
 

  1. 1






Riportiamo di seguito le testimonianze e le opinioni di alcuni di noi:

 

Perché B+B si è avvicinata al mondo dell’industria 4.0 e quali aspetti ha trovato affascinanti e interessanti per la propria attività?

 

Alberto ( Assistenza Tecnica Software Bordi Macchina):

I prodotti HW e SW venduti da B+B sono parte integrante di quelle che sono le migliorie tecniche per poter entrare a far parte del mondo dell’Industria 4.0

Gli aspetti che trovo affascinanti sono le possibilità offerte alle aziende di migliorare la produttività, gestendo al meglio le proprie risorse. Molte volte le informazioni in azienda sono già raccolte e presenti, ma non sono gestite, questa gestione consente di migliorare i flussi aziendali e di andare a ottimizzare i processi.

Spesse volte, analogamente a quanto avviene per i finanziamenti per il piano casa, certe procedure sono svolte con il solo fine economico, trascurando quelli che sono i reali vantaggi. In questo caso sarebbe bene che le aziende comprendessero i reali vantaggi di questo percorso che, se iniziato con il piede giusto e continuato con il supporto di giuste figure preposte al controllo del raggiungimento degli obiettivi intermedi, porta al miglioramento della produttività oltre che ai reali vantaggi che elenco nel punto successivo.

Enrico ( Responsabile Sviluppo Software):

E’ una tendenza all’automazione industriale che ci coinvolge personalmente ed aziendalmente oltre ad essere il coronamento di un nostro  progetto iniziato più di 10 anni fa con BOBST.

Denis ( Assistenza Tecnica Software Contabile):

Mi sono sempre interessato a questo argomento perché oggetto della tesi che sto stilando per la mia laurea economica. Uno degli aspetti più affascinanti che ho trovato è quello di poter ottimizzare il lavoro interno comprendendo a priori quali possono essere gli aspetti critici del contesto aziendale.

 

Dopo la visita di oggi, l’industria 4.0 è…

 
Alberto ( Assistenza Tecnica Software Bordi Macchina):

Il termine Industria 4.0 va a identificare l’utilizzo di tecnologie e metodi integrati rivolti ad aumentare il livello di automazione industriale ed il livello di interconnessione tra area produttiva ed altri settori dell’azienda con obiettivi di miglioramento delle condizioni di lavoro e aumento della produttività.

Enrico ( Responsabile Sviluppo Software):

Il concetto di “Quarta rivoluzione industriale” non è un banale investimento su nuove macchine di produzione, bensì un investimento su infrastrutture per l’ammodernamento del sistema produttivo.

Denis ( Assistenza Tecnica Software Contabile):

E’ un processo che aiuta ad ottimizzare il lavoro correlando tutte le attività del processo produttivo e permettendo un miglioramento della produttività con una obiettiva riduzione dei costi e degli sprechi.

 

 

Che consigli daresti ad un’azienda che volesse implementare un piano strategico in tema 4.0? Quali aspetti dovrebbe considerare?

 

Alberto ( Assistenza Tecnica Software Bordi Macchina):

Il primo è di slegarsi completamente dal beneficio economico, proprio per potersi concentrare sul miglioramento continuo:

Innovazione tecnologica

Ricerca delle giuste tecnologie per la propria realtà

Formazione delle risorse umane non solo all’utilizzo degli strumenti, ma alla conoscenza dei reali benefici

Secondariamente consiglierei di ripetere periodicamente quello che è definito dal polo tecnologico “bussola” : uno strumento metodologico che ha l’obiettivo di analizzare la situazione tecnologica dell’azienda in quel preciso istante. Questa è importante perché consente di evidenziare conquiste già ottenute o traguardi lontani individuando azioni e progetti che coerentemente e consapevolmente avviino o rafforzino il processo di quarta rivoluzione.

Enrico ( Responsabile Sviluppo Software):

Industria 4.0 ha un grosso impatto aziendale, che deve essere studiato a tavolino dalle aziende. Non è sufficiente acquistare una nuova macchina ed un nuovo software ma  richiede una valutazione attenta delle tecnologie utilizzate su dati e processi.

Un Esempio?  Le tecnologie abilitanti all’uso dell’industria 4.0, dopo aver  esaurito gli aspetti della parte produttiva, prevedono l’uso del Cloud che consente di espandere rapidamente le capacità di storage (BigData) e di prestazioni dell’IT, agevolando anche lo scambio dati, ma innesca conseguentemente potenziali problemi di  Cyber Security che devono essere considerati per non avere alterazioni dei dati dall’esterno.

Denis ( Assistenza Tecnica Software Contabile):

Il consiglio che mi sentirei di dare è quello di non essere spaventati da ciò che non si conosce.

Esistono esperti del settore in grado di consigliare e di aiutare le aziende ad avere una mentalità aperta al cambiamento.

Gli aspetti da considerare  prima di implementare qualsiasi nuova tecnologia o metodo di lavoro è una corretta e puntuale programmazione definendo chiaramente obiettivi e strategie da intraprendere, oltre che la digitalizzazione dei propri impianti, dando molto peso anche alla formazione dei propri dipendenti sul tema 4.0.

 

Per maggiori informazioni sui luoghi della visita:

http://www.polo.pn.it/

http://www.leanexperiencefactory.com/